Gourmet da mille e una notte!

ImagePronti partenza… via!! L’estate è in fermento, il solleone comincia a bruciare davvero e finalmente le serate diventano languide. La luna piena, le stelle, la sabbia ancora calda e una piscina. E poi, per rendere tutto più piacevole e indimenticabile, un buon piatto sperimentale. Dietro le quinte, una grande passione, la voglia di stupire e il genio gastronomico di chi si è arreso al fascino della cucina, prima ancora che a quello della propria donna.

Si chiama “Starchef” 2013 il contest gastronomico nazionale, che all’interno dell’usuale kermesse sulla legalità reggina, “Tabularasa”, si contenderà tre fra i nostri migliori chef. Andrea Golino, Igles Corelli, Marcello Valentino, questi gli intrattenitori dell’11, 22 e 28 luglio presso il Regent Hotel di Reggio Calabria.

(altro…)

150 anni di “unità precaria”

Doccia fredda. Il Sottosegretario Pizza, durante l’incontro alla Prefettura di Palermo dei giorni scorsi, con i rappresentanti della regione Sicilia ha chiaramente negato, secondo quanto riferito da Barbara Evola, “portavoce dei precari della scuola in lotta di Palermo”, in un comunicato, «la possibilità di un aumento di organico, perché non c’è alcuna possibilità di intervenire sui tagli, né alcun margine di intervento sulla riforma della scuola». L’unica misura tampone possibile rimangono “il salva-precari e i progetti regionali”.

«Penso che anche sul precariato della scuola, attraverso un’intesa forte con la regione Sicilia, il governo riesca a riparare almeno in parte al problema». Sono state queste le dichiarazioni dell’On. Pizza a margine dell’incontro avvenuto e riportate da alcune testate online. Ma ha anche aggiunto l’intenzione di «far leva sul turn over progressivamente per assorbire queste sacche, soprattutto in una regione come la Sicilia colpita più di altre dalla recessione economica».

Un’affermazione non definita nei contorni, che lascerebbe intendere una maggiore attenzione nella distribuzione dei posti destinati alle immissioni in ruolo dei prossimi anni. Sono comunque affermazioni che scontentano i precari, i quali non sono intenzionati a smettere la protesta e lascia sulle spalle della Sicilia l’onere di farsi carico dei tagli decisi centralmente attraverso l’uso delle risorse destinate allo sviluppo, i fondi Fas.

Un atteggiamento, quello del governo centrale, ingiustificato nei confronti di una regione a statuto autonomo, dal momento che, come sottolineato dal Governatore Lombardo in una lettera inviata al Ministro Gelmini, «le determinazioni statali hanno interferito con competenze proprie della regione, ledendo un principio costituzionale». E il tutto alla vigilia, forse, del varo della riforma federale.

Strano come, però, al Piemonte siano stati concessi posti in deroga contro i tagli con 240 posti tra sostegno e Ata, secondo quanto riferito da La Stampa, edizione Torino. Oppure in Toscana, dove il Governo si è impegnato per un aumento del tempo pieno.

A quanto pare le riforme e i tagli non possono essere derogati in base alla regione richiedente: ordinaria amministrazione di un secolare discrimine fra Nord e Sud, che continua a distinguere fra insegnanti di serie A e insegnanti di serie B. Non è solo un attacco al “posto pubblico”, ma è un vero massacro della scuola, un’operazione ideologica che affossa la cultura e con essa il Meridione, che così, non avrà più vie di riscatto, né lavorative né di studio.

Taormina: red carpet for you!

Tutto pronto per il Taormina Film Festival. Siamo a quota cinquantasei, ma la rassegna cinematografica siciliana nata nel 1955, continua ad affascinare il jet set internazionale. Dal 12 al 18 giugno prossimi Taormina, perla del Mediterraneo, sarà ancora una volta lo scenario privilegiato per un red carpet d’eccellenza. Il Festival proseguirà il 19 giugno con i Nastri d’Argento, nella speciale cornice del Teatro Antico, location formidabile per una delle manifestazioni più antiche e rinomate d’Italia. Per il quarto anno consecutivo il Taormina Film Fest, organizzato da Taormina Arte, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Sicilia Film Commission, Regione Sicilia e Comune di Taormina, sarà sotto la direzione di Debora Young, che quest’anno ha pensato bene di rivolgere uno sguardo alle innovazioni. La rassegna infatti, pur mantenendo intatto il suo stile “dolce vita”, non teme di confrontarsi con la tecnologia. Per la prima volta, anche il 3D entrerà ufficialmente nelle sale del Festival con Toy Story3, il cartone tridimensionale distribuito dalla Walt Disney. Dunque, passato e futuro si incrociano sulle rotte del Mediterraneo, animando l’inizio di questa estate 2010.  Il Taormina Film Festival in questo modo, si conferma “una grande vetrina” dove c’è spazio per le anteprime nazionali, per le performance hollywoodiane e per le tutte le novità provenienti dal mondo intero. Anche fra gli ospiti qualche sorpresa. Fiori all’occhiello dell’iniziativa 2010 saranno Robert De Niro, l’attore inglese in doppio petto Colin Firth, il regista bosniaco Emir Kusturica con una sua lectio magistralis, l’italiano Marco Bellocchio, lo stilista Valentino e il produttore siciliano Francesco Alliata di Villafranca. Spazio anche ai giovani studenti universitari, preparati a partecipare al Campus Taormina e alle Master Class. Non mancheranno nemmeno le finestre aperte sul cinema spagnolo e brasiliano, né un’occasione per gli aspiranti autori siciliani con i loro cortometraggi in concorso. Una rassegna che ha segnato la storia del cinema e che non smette di sorprenderci al dolce sole di giugno. Per gli approfondimenti e per i particolari del programma www.taorminafilmfest.it