Acqua pubblica uguale democrazia!

E’ ormai un tam tam senza fine. Migliaia di cittadini, pronti a dare battaglia per i propri diritti, fanno a gara per “metterci la firma”! L’acqua pubblica è un sacrosanto diritto, un bene essenziale al pari dell’aria, e non si tocca. Eppure questo governo, muovendosi per attuare una riforma nel settore idrico, intende mettere nelle mani dei privati l’acqua. Non basta la mannaia del silenzio, che sta scendendo in maniera imperturbabile sull’informazione pubblica, anche l’acqua pubblica diventa un motivo per ledere la democrazia di questo Paese.

Noi, ci associamo al Forum Italiano dei Movimenti per l’acqua, che su ogni angolo del territorio italiano hanno allestito dei punti d’informazione, dove ognuno può firmare per dire no a questo ulteriore scempio, che fa capo al Decreto Ronchi 135/2009. Un intervento questo, che ha scatenato la guerra fra multinazionali, pronte a trarre profitto dal mercato dell’acqua; con un business che vale almeno sei miliardi di euro. La legge impone che si realizzi un abbassamento delle quote azionarie degli enti pubblici, per fare posto ai capitali esterni, ma senza un Authority indipendente in grado di “arbitrare” il business, di stabilire le tariffe, di sanzionare le storture del mercato, le regole del gioco sono tutte a vantaggio dei privati e la tutela dell’utenza va a farsi benedire. Insomma, il costo dell’acqua potrebbe essere sottoposto alla morsa delle speculazioni, e ogni cittadino potrebbe veder lievitare la bolletta.

Dal 12 giugno, tantissimi artisti che hanno aderito alla campagna in difesa dell’acqua pubblica, scenderanno in piazza insieme ai cittadini e alle associazioni, per ulteriori dibattiti, performance, incontri sul tema, discussioni, e anche momenti di divertimento per dare maggiore impulso alla campagna referendaria, che dal 24 aprile scorso ha messo in moto una macchina gigantesca e che oggi conta 900 mila adesioni. Civiltà, democrazia, partecipazione popolare, futuro, sicurezza per le nuove generazioni, sono prospettive  sconosciute all’attuale governo Berlusconi, il più vergognoso, autoritario, ipocrita, decadente e corrotto della storia della nostra Repubblica, che sta contribuendo a creare una società dove pochi hanno tutto e moltissimi non hanno nulla.

Per ulteriori approfondimenti http://www.acquabenecomune.org/raccoltafirme/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...