Inno alla modernità

Fritz Lang, regista austriaco, ne fece il capolavoro del cinema muto. Era il 1927 e Metropolis divenne il simbolo del cinema espressionista e il modello universale del cinema di fantascienza moderno, ispirando pellicole come Blade Runner. Molto prima di Gorge Orwell col suo romanzo 1984, Lang aveva immaginato un ipotetico 2026. Tra gli sfavillanti grattacieli manageriali di Metropolis e il ghetto sotterraneo dei lavoratori, le divisioni classiste accentuate dall’era industriale, rappresentano un confine invalicabile. Una sconvolgente verità, che si proietta nel contemporaneo. Al teatro comunale “Francesco Cilea”, Reggio Calabria, Rita Marcotulli e Danilo Rea improvvisano la colonna sonora di Metropolis. Un bianco e nero, che fa pendant con i tasti del pianoforte. Non servono le parole, la musica copre tutto lo spazio pre/esistente!

Nella foto, movenze teatrali sul volto dell’attrice tedesca Brigitte Helm nel doppio ruolo di Maria, ragazza candida e robot senz’anima. Come tutte le donne del cinema del primo ‘900, nella sua carriera cinematografica, interpretò sempre ruoli di femme fatale. Nonostante il passaggio dal muto al sonoro, le donne furono relegate ad incarnare l’eterno femminino, evidenziando la loro “pericolosità” nel momento in cui non ricoprono più il ruolo di madre e moglie. L’evoluzione socio – economica delle donne, il loro “autodeterminarsi”, ebbe anche questo prezzo: oggetto del desiderio, offerto in pasto al pubblico sotto l’etichetta di diva.

Annunci

Un pensiero su “Inno alla modernità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...